L’approccio lean alla tradizione vitivinicola italiana

 

Realizzare un modello produttivo trasparente, snello e paperless. Per farlo Mondodelvino si è affidata al sistema MES NET@PRO di Qualitas Informatica a supporto dell’integrazione della metodologia Lean nei processi aziendali.

 

Con un fatturato di 130 milioni di euro l’anno, Mondodelvino è tra le prime 20 realtà vinicole d’Italia producendo circa 50 milioni di bottiglie all’anno che esporta in oltre 55 Paesi in tutto il mondo, in particolare nei mercati di Canada, Stati Uniti e Nord Europa.

 

Per mantenere e consolidare la presenza sul mercato internazionale, per Mondodelvino si è posta l’esigenza di una maggiore flessibilità nella personalizzazione del packaging offerto, che ha portato all’introduzione di circa 1500 referenze a catalogo e diverse linee di produzione.

 

L’introduzione della metodologia Lean

L’applicazione della filosofia lean, che persegue un abbattimento radicale degli sprechi e delle inefficienze congiuntamente allo sviluppo di processi standardizzati ottimizzati e a basso costo, ha portato a un ripensamento globale della raccolta dei dati di produzione e alla necessità di una gestione avanzata della manutenzione.

 

Il sistema cartaceo manuale in uso, infatti, oltre a costringere l’azienda a un’allocazione di risorse umane poco efficiente, non permetteva di mappare la totalità del tempo di lavoro e di raccogliere e organizzare in maniera puntuale e precisa tutti i dati, lasciando spazio a un alto margine di errori e informazioni mancanti che creavano una cosiddetta “zona grigia”.

 

Un ampio numero di registri cartacei era presente nei diversi reparti produttivi per usi di processo o di certificazione e ogni nuova attività generava la necessità di creare, compilare, gestire, archiviare un modulo cartaceo, comprese le richieste di manutenzione delle macchine e degli impianti, senza tracciare così un archivio storico degli interventi e delle criticità rilevate.

 

Quando la raccolta dati è automatizzata e paperless

Per abbracciare il nuovo approccio e risolvere le difficoltà riscontrate, la soluzione di Mondodelvino è stata quella di affidarsi alla tecnologia NET@PRO di Qualitas Informatica come componente fondamentale della raccolta dei dati di produzione e della manutenzione e controllo delle performance in tempo reale.

 

Grazie al sistema MES implementato, il team guidato da Marco Arduino, Responsabile del miglioramento continuo, servizi generali e manutenzione di Mondodelvino, ha innanzitutto potuto valutare e comprendere una serie di criticità passate inosservate e che, apparentemente minime, rappresentavano tuttavia una buona fetta delle variabili di produzione che sfuggivano al controllo. La parte di gestione manuale di raccolta dati è stata largamente ridotta, raggiungendo una diminuzione delle ore di manodopera destinata alla consuntivazione dei dati di produzione del 66%, insieme all’eliminazione di buona parte del cartaceo circolante in produzione e lo sviluppo di un sistema paperless.

 

“Con l’aumento dei volumi e la presenza di più di 1.500 prodotti a catalogo, mantenere l’efficienza nella produzione diventava sempre più complesso quanto sfidante”, commenta Marco Arduino, Responsabile del miglioramento continuo, servizi generali e manutenzione. “Grazie a NET@PRO abbiamo raggiunto il controllo completo e in tempo reale dell’avanzamento della produzione, aspetto assolutamente fondamentale per rimanere competitivi sul mercato anche con una strategia di diversificazione del prodotto così elevata”.

 

Gestione integrata della manutenzione

Oltre allo snellimento della attività di raccolta dati di produzione e al controllo delle performance, NET@PRO coinvolge, ottimizzandola, anche la gestione della manutenzione dei macchinari e degli impianti, automatizzando pianificazione e consuntivazione. In particolare, il sistema consente infatti di definire un piano di manutenzione per ogni macchina indicante tutte le attività necessarie e la frequenza degli interventi.

 

Con NET@PRO anche i dati di manutenzione diventano patrimonio digitale dell’azienda garantendo, grazie all’integrazione con i dati di produzione, una rilevazione in tempo reale delle cause di eventuali problemi di qualità e una generazione automatica delle richieste di intervento. In questo modo, i fermi macchina si sono ridotti del 30%.

 

“Con NET@PRO siamo oggi in grado di fare dialogare macchine, persone e prodotti in maniera efficace e semplice, realizzando processi più trasparenti, minimizzando gli sprechi e supportando una produzione che raggiunge 150.000 bottiglie al giorno”, ha concluso Arduino.

Condividi con i tuoi amici










Inviare

Autore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ll nostro sistema MES NET@PRO contribuisce al successo di: